Alessio Doveri was born in Pontedera on December 7, 1980 and at the moment he lives in Lari, a small middle aged town in the countryside of Pisa.
In 1999 he graduated from the I.T.I.S. Leonardo da Vinci of Pisa with specialization ‘building’. Thereafter he gets the qualifying examination to the free profession of Master Builder and works closely with different architectural firms, dealing of design, furnishings and architecture. Growing he is interested in art and decides to deepen as self-taught.
In 2010 he begnins to get involved with himself through his passion for art and architecture, starting an introspective journey that leads him to experiment with different techniques: photography, painting and installation. Day by day he realizes that this activity provokes in him strong emotions and new stimoli also in daily life.
In summer 2013, along the road to Santiago de Compostela, together with an introspective search, Alessio takes the decision to dedicate himself  full-time on Contemporary Art. This was the initial input, but the project is realized when he comes  back from the pilgrimage when he keeps on the inner  journey, immersed in nature.
At the beginning of 2014, he feels mature to get ahead in the world of contemporary art and this encourages  him to look for contacts in art galleries, with experienced people in this sector to mount personal and collective exhibitions.


Alessio Doveri nasce a Pontedera il 7 dicembre 1980 e attualmente vive a Lari, un piccolo paese medievale nella Provincia di Pisa.
Nel 1999 si diploma presso l’I.T.I.S. Leonardo da Vinci di Pisa con specializzazione “edilizia”. Successivamente consegue l’esame di abilitazione alla libera professione di Perito Edile e collabora assiduamente con diversi studi d’architettura, occupandosi di design, arredamento e architettura. Crescendo matura l’interesse per l’arte e decide di approfondire da autodidatta.
Nel 2010 inizia a mettersi in gioco con sé stesso attraverso la passione per l’arte e l’architettura, iniziando un percorso introspettivo che lo spinge a sperimentare diverse tecniche: fotografia, pittura e scultura. Di giorno in giorno si accorge che questa attività provoca in lui forti emozioni e nuovi stimoli anche nella vita quotidiana.
Nell’estate del 2013 lungo il cammino di Santiago di Compostela, Alessio prende la decisione di impegnarsi a tempo pieno nel campo dell’arte contemporanea. Questo è stato l’input iniziale, ma il progetto si è concretizzato al ritorno dal pellegrinaggio quando ha proseguito il viaggio nella natura.
Nel 2014, si sente maturo per farsi avanti nel mondo dell’arte contemporanea e ciò lo spinge a cercare contatti nell’ambiente delle gallerie d’arte, con esperti di spicco del settore allestendo mostre personali e collettive.